Anche quest’anno la Fondazione VITA – ITS Nuove Tecnologie della Vita ha partecipato al Festival della Salute, l’appuntamento annuale che riunisce i maggiori esponenti e istituzioni del mondo scientifico, sanitario e universitario per approfondire temi sanitari e sociali. Per l’edizione 2023, la Fondazione VITA, in collaborazione con la Fondazione Toscana Life Sciences (TLS), ha organizzato un incontro con le scuole dedicato ai temi dell’intelligenza artificiale ed emotiva e all’applicazione della realtà aumentata nel campo della didattica.

L’evento, dal titolo “Lo spettacolo della scienza. Da robot a umanoidi. Intelligenza artificiale e intelligenza emotiva”, è stato ospitato presso l’Auditorium della Fondazione TLS e ha visto la partecipazione degli studenti delle scuole superiori di Siena insieme all’ospite d’eccezione Barbara Gallavotti, giornalista e divulgatrice scientifica. Tra gli argomenti affrontati durante la mattinata c’è stata anche la didattica, che in questi ultimi anni sta attraversando un periodo di profondi cambiamenti grazie all’avvento delle nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale e i wearable device di realtà virtuale e aumentata.

Grazie all’ausilio di alcune dimostrazioni pratiche, il direttore della Fondazione VITA Stefano Chiellini ha mostrato ai ragazzi le attività dell’ITS VITA e il ruolo fondamentale delle nuove tecnologie all’interno del programma formativo. Durante i corsi biennali dell’ITS, infatti, i giovani studenti potranno vestire i panni di un vero ricercatore lavorando “da remoto” e in completa sicurezza grazie ai dispositivi di VR e AR.

Durante l’ultima giornata del Festival, inoltre, la Fondazione VITA ha partecipato al Villaggio della Salute, uno spazio aperto a grandi e piccoli allestito all’interno del ‘Tartarugone’ in Piazza del Mercato di Siena, con un punto informativo dedicato alle applicazioni di realtà virtuale e aumentata al mondo della didattica e della formazione.